Acqua

head_acqua

Siamo creature fatte d’acqua, il 60% del nostro corpo, il 70% del nostro cervello, l’80% del nostro sangue; possiamo sopravvivere quasi un mese senza cibo ma meno di una settimana senza acqua. L’acqua della Terra è ovunque: in aria e nuvole, nei fiumi, oceani, ghiacci, piante, e persino sotto la superfice, ma… solo il 2.5% dell’acqua del nostro pianeta è potabile

Fonte http://ga.water.usgs.gov/edu/earthwherewater.html

 

L’acqua è un bene comune, ma da molti anni quella che bevi è oggetto di una campagna di marketing che ci ha portato a credere che l’unica acqua bevibile sia quella minerale.

Perché ti conviene saperlo

177 imprese e 287 marchi, 11 miliardi di litri all’anno bevuti da 38 milioni di italiani, quasi 5 miliardi di euro di fatturato e il primato mondiale di produzione sono i numeri del business “acqua minerale made in Italy”.

Un vero affare per un prodotto che scende spontaneamente dal cielo, passa sulla terra e deve essere semplicemente imbottigliato e… pubblicizzato.

Il raffronto dei prezzi tra acqua minerale e potabile è stupefacente: mediamente un litro di acqua minerale costa 0,40 € contro 0,001€ dell’acqua potabile del rubinetto.

Per convincere i consumatori a comprare l’acqua in bottiglia, a scapito di quella quasi gratis del rubinetto, nel 2005 gli imbottigliatori hanno acquistato spazi pubblicitari per oltre 400 milioni di Euro.

Eppure 38 milioni di Italiani bevono 11 miliardi di litri all’anno di acqua in bottiglia, acquistando un prodotto il cui imballaggio e trasporto costa più del prodotto stesso.

Si potrebbe pensare che l’unico motivo per bere acqua in bottiglia sia la garanzia di qualità, ma anche in questo caso la verità è stupefacente: le reti idriche degli acquedotti italiani sono soggette a una quantità incredibile di controlli (a Milano si eseguono circa 70 analisi al giorno) mentre i produttori di acque minerali hanno obblighi irrisori, si parla di controlli obbligatori solo ogni 5 anni, e affidati a laboratori privati, facilmente “addomesticabili”.

Fonte http://www.trekking.it/it/articoli/La-grande-truffa-dell’acqua-minerale_2503.html

Inizia a bere l’acqua del rubinetto. Chiedi al tuo comune le analisi dell’acqua pubblica. Per eliminare il sapore o l’odore del cloro, frequente in alcune zone d’Italia, è utile lasciar decantare l’acqua di rubinetto anche solo pochi minuti prima di consumarla, oppure conservarla in frigo in una bottiglia di vetro non chiusa o in una caraffa.

 

No comments yet.

Lascia una risposta